Tutti gli articoli della categoria: Eventi

Costruzioni. Interpretazioni nella clinica contemporanea. Firenze 15 settembre 2018

  Seminario interassociativo 2018 SPI/Centro Psicoanalitico di Firenze (CPF), Associazione Fiorentina di Psicoterapia Psicoanalitica (AFPP), AMHPPIA – Centro Studi Martha Harris, Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica (SIPP) Firenze 15 settembre 2018 Ore 9.00-17.00 Educatorio di Fuligno- Sala Blu Via Faenza 48   COSTRUZIONI. INTERPRETAZIONI NELLA CLINICA CONTEMPORANEA Costruzioni e interpretazioni sono temi al centro della teoria e della tecnica psicoanalitica fin dalle sue origini, tanto che con questi termini si potrebbe caratterizzare l’intera psicoanalisi: la messa in evidenza del senso latente di un materiale psichico (interpretazione), il tentativo durante la cura di una elaborazione destinata essenzialmente a ricostruire parte della storia infantile (costruzione). Concetti cardine di cui cercheremo di esplorare  le evoluzioni nella clinica psicoanalitica contemporanea. È possibile utilizzarli così come li troviamo definiti nella teoria freudiana? Come è cambiato, se è cambiato, il modo in cui oggi gli psicoanalisti usano questi concetti nella clinica? Partecipano: Maurizio Balsamo, Paola Marion, Irene Ruggiero, Fiorella Monti, Adriana Gagliardi, Antonella Sessarego Scarica Locandina Per Iscrizione: Costruzioni. Interpretazioni. Nella clinica contemporanea

Leggi tutto

Saraò G. (2018) Sul pensiero di Giovanni Hautmann

  Testo della relazione di Giuseppe Saraò presentata al convegno “Il pensiero di Giovanni Hautmann”.   Firenze, sabato 19 maggio 2018 “Non molto tempo fa, in compagnia di un amico silenzioso e di un poeta già famoso, feci una passeggiata in una contrada estiva in piena fioritura. Il poeta ammirava la bellezza della natura intorno a noi ma non ne traeva gioia. Lo turbava che tutta quella bellezza era destinata a perire, che col sopraggiungere dell’inverno sarebbe scomparsa: come del resto ogni bellezza umana, come tutto ciò che di bello e nobile gli uomini hanno creato o potranno creare. Tutto ciò che egli avrebbe altrimenti amato e ammirato gli sembrava svilito dalla caducità cui era destinato”. (Freud, 1915)  Freud ha scritto pagine memorabili sulla caducità, sull’inquietante necessità umana di contemplare qualcosa di immensamente più grande di noi, ma che ridefinisce e da senso alla nostra esistenza, e su come gli uomini siano costretti a confrontarsi con la transitorietà, con la finitezza e la precarietà che ci espongono spesso all’esperienza del lutto, e nello stesso tempo …

Leggi tutto

Marzi A. (2018) Il pensiero di Giovanni Hautmann. Alcune linee guida introduttive

Testo della relazione di Andrea Marzi presentata al convegno “Il pensiero di Giovanni Hautmann”. Firenze, sabato 19 maggio 2018 Questo intervento prende spunto da un lavoro, molto più esteso, che è stato presentato in pubblico e poi pubblicato su “Contrappunto” qualche tempo fa a firma del sottoscritto e di Gregorio Hautmann. Ad esso si rimanda per ulteriori approfondimenti. Nel panorama della psicoanalisi italiana, sul piano storico-dinamico, Giovanni Hautmann appare inserirsi nel filone che, partendo dai primi pionieri della disciplina in Italia, Musatti in testa, vira nel filone kleiniano (con Fornari, per es.), percorrendolo intensamente per poi corroborarlo e rinnovarlo con le acquisizioni Bioniane, che Hautmann, insieme con pochi altri (Corrao, per es.) ha con decisione contribuito a diffondere e ad ampliare con originalità. E’ lui stesso (Hautmann, 2002) che sottolinea come la sua formazione sia stata caratterizzata sia dallo studio e rivisitazione di Freud sia dal rapporto con autori che hanno formulato nuovi modelli descrittivi della mente, con nuove modalità teorico-cliniche e nella pratica analitica. Tra queste idee guida ce ne sono alcune fondamentali. Una …

Leggi tutto

Meucci P. (2018) Presentazione del Convegno “Il pensiero di Giovanni Hautmann”

Testo della relazione di Paolo Meucci presentata al convegno “Il pensiero di Giovanni Hautmann”.   Firenze, sabato 19 maggio 2018 È con vero piacere che oggi coordino questa giornata di lavori dedicati a Giovanni Hautmann, del cui pensiero teorico e del cui lavoro con  gruppi ed istituzioni ci parleranno i relatori.  Da parte mia penso sia utile –per introdurre questa mattinata- riportare innanzitutto alcuni punti della sua biografia.  Hautmann è nato nel 1927 a Firenze, città dove si è laureato in Medicina, dove ha svolto la sua attività psicoanalitica e dove è infine morto nell’ottobre  dell’anno passato. Città che per i suoi 80 anni gli aveva per altro tributato un partecipato riconoscimento. Nell’intervista che ho avuto il piacere di fargli anni fa per Spiweb, raccontava di come alcune esperienze iniziali di lavoro a Firenze avessero influenzato il suo successivo percorso analitico. In questa città fondò e diresse il Centro Medico Psico-Pedagogico e parallelamente il Servizio di Osservazione per Minori del Ministero di Grazia e Giustizia. È lì, nel lavoro con questi bambini e adolescenti e …

Leggi tutto

Seminari 2018

Centro Psicoanalitico di Firenze Calendario Scientifico 2018 Gli eventi contrassegnati da asterisco* sono riservati ai soci, gli eventi aperti all’esterno sono di colore rosso. Sul sito saranno costantemente aggiornate le informazioni su ogni evento. Gennaio Sabato 13 Gennaio Evento CPF aperto all’esterno La diagnosi / Le diagnosi Interviene Antonello Correale Sabato 20 Gennaio Giornata Scientifica Nazionale* Venerdì 26 Gennaio ore 17.30 Saletta ETS Editori Pisa Paola Freer presenta il libro La morte dentro la vita di Rossella Valdrè ne discute con l’autrice Adriano Fabris (Professore di Filosofia Morale Università Di Pisa) Febbraio Sabato 3 Febbraio Evento Nazionale SPI Firenze Educatorio di Fuligno Menti migranti, Menti adolescenti Tra sradicamenti e radicalizzazioni Intervengono: Anna Nicolò, Jalil Bennani, Lorena Preta, Virginia De Micco, Denis Hirsch, Clelia De Vita, Anna Migotto, Stefania Miretti, Fabio Castriota, Alfredo Lombardozzi, Massimo Vigna-Taglianti Giovedì 15 Febbraio ore 21 Assemblea ordinaria CPF* Sabato 24 Febbraio CPF Gabriella Gabriellini e Maria Grazia Vassallo presentano: Bion on the movie Frammenti del film incompiuto su Bion(posti limitati, è necessaria l’iscrizione, per informazioni scrivere a gabrigabbriellini@katamail.com) Marzo Giovedì 1 Marzo ore 21.15 CPF …

Leggi tutto

Adottare – Pisa, 9 Giugno 🗓 🗺

Sabato 9 giugno Gipsoteca di Arte Antica dell’università di Pisa Piazza S. Paolo all’Orto 20 Pisa ore 9.30-13.00 Adottare, un concetto cardine su cui si articolano alcuni principi del metodo analitico: ascolto, ri-narrazione, incontro con l’Altro, ignoto. Accogliere un bambino con il suo mondo interno così come un affetto nuovo che si presenta in noi, richiama la capacità di disporsi alla creazione di nuovi legami mentali. Esploreremo le possibili applicazioni e implicazioni di questo concetto osservandolo da un vertice psicoanalitico e dalla prospettiva del diritto. Intervengono Gabriela Gabriellini (Psicoanalista SPI) Simona Nissim (Psicoanalista SPI) Milena Balsamo (Consigliere di Cassazione) Marco Mastella (Psicoanalista SPI) Coordina Arianna Luperini (Psicoanalista SPI) Per Iscrizione Scarica Locandina

Leggi tutto
giovanni-hautmann

Il pensiero di Giovanni Hautmann 🗓 🗺

Saluti di Sara Funaro Assessore Welfare e Sanità Comune di Firenze In collaborazione con il Comune di Firenze Sabato 19 maggio ore 9.30-13.00 Educatorio di Fuligno – Sala Blu, via Faenza 48   Intervengono: Giuseppe Saraò, Paolo Meucci, Luigi Boccanegra, Andrea Marzi, Nerina Landi, Antonio Suman     Per Iscrizione Scarica locandina 19 maggio  

Leggi tutto

Il pensiero di Sándor Ferenczi

Dialoghi aperti Mercoledì 2 maggio 2018 Sala Ballerini Via de’Malcontenti 6 ore 21.00 In collaborazione con l’International Sándor Ferenczi Network In occasione della 13° Conferenza internazionale Sandor Ferenczi 2018, che vede presenti a Firenze numerosi colleghi SPI/IPA italiani e stranieri, abbiamo pensato di ospitare al Centro Psicoanalitico di Firenze una serata aperta e gratuita, dei “Dialoghi Aperti” sul pensiero di uno dei  pionieri della psicoanalisi. I partecipanti sono invitati a discutere su alcuni dei più importanti temi del pensiero di Ferenczi: dall’idea di introiezione alla  trasmissione del trauma, dalla teoria del trauma, allo sviluppo di nuovi approcci nell’incontro clinico , all’elasticità della tecnica, con lo sguardo rivolto  alla clinica psicoanalitica contemporanea e le nuove psicopatologie.   Intervengono Luis Jorge Martín Cabré (Asociación Psicoanalítica de Madrid) José Jiménez Avello (Centro Psicoanalítico de Madrid) Anette Blaya Luz (Federação Brasileira de Psicanalise) Maria Alejandra Rey (Sociedad Argentina de Psicoanálisis) Marco Conci (Società Psicoanalitica Italiana) Cristiano Rocchi (Società Psicoanalitica Italiana) Coordinano Antonella Sessarego e Giuseppe Saraò INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI ISCRIZIONE SU www.spi-firenze.it

Leggi tutto

Ramacciotti A. (2018) Discussione intorno al lavoro di Antonio Alberto Semi “Metodo analitico e esame di realtà”

Testo della relazione di Adriana Ramacciotti presentata al convegno “Metodo psicoanalitico ed esame di realtà “. Firenze, sabato 14 aprile 2018 Ringrazio Alberto Semi di averci parlato del metodo psicoanalitico e dell’esame di realtà. Vorrei soffermarmi brevemente su due questioni che in particolare mi hanno stimolato della sua relazione: La prima è quella della “innaturalità” del metodo analitico È condivisibile perché è così naturale scordarsi dei sogni, l’autoanalisi non è affatto un fenomeno spontaneo. Nella propria analisi – pur conoscendo la regola fondamentale – quante volte essa viene meno, spesso senza che ce ne rendiamo conto. Lo stesso nel nostro lavoro, non sempre ci risulta facile rimanere su un’idea per quanto strana essa possa essere o su un sentimento o una sensazione che ci turba mentre ascoltiamo.  Penso che questa innaturalità renda anche ragione delle caratteristiche singolari del training psicoanalitico, cosi come dell’alta frequenza che caratterizza l’analisi. Penso che segnalare l’innaturalità del metodo analitico sia importante, perché proprio tale innaturalità crea curiosità. E ritengo che la curiosità che nasce in noi e nei pazienti sia …

Leggi tutto
hypnos-carl-white

Semi A.A. (2018) Metodo psicoanalitico e esame di realtà

Testo della relazione di Antonio Alberto Semi presentata al convegno “Metodo psicoanalitico ed esame di realtà “. Firenze, sabato 14 aprile 2018 Inizio ringraziando dell’invito ed entrando subito nel merito. Sono qui, seduto a questa sedia con davanti a me molte persone, in una stanza ampia. Al mio fianco persone amiche. Si tratta di una serie di dati percettivi ineludibili mescolati però ad altri elementi di pensiero, che consistono in giudizi e in altre rappresentazioni e affetti. Un giudizio è per esempio la qualifica di ‘amiche’ alla dottoressa Sessarego e alle altre dottoresse e, inevitabilmente, l’affetto che si unisce a questa qualifica. Come dire che la storia del mio rapporto con loro interferisce con o altera o aumenta lo spessore della percezione. Viceversa, vedere molte persone a me non note può stimolare la mia curiosità ma non altera la percezione, in prima battuta. Beninteso poi ci sono anche qui dei giudizi: dire che la stanza è ‘ampia’ implica un giudizio sulle dimensioni, ad esempio. Perfino dire la parola ‘stanza’ implica un giudizio qualificativo sulla percezione. …

Leggi tutto