Tutti gli articoli della categoria: Eventi

La passione del negativo. Pisa 21 settembre 2018 🗓

La passione del negativo. Il pensiero di André Green nel volume curato da Andrea Baldassarro La presentazione del libro curato da Andrea Baldassarro “ La passione del negativo” ( Franco Angeli, 2018) sarà  un’ occasione per celebrare e ricordare il pensiero di André Green, uno dei più grandi pensatori e testimoni della psicoanalisi del XXI secolo. Di lui impossibile non ricordare lo “stile” di pensiero, indicando con questo termine non solo il modo di pensare e il contenuto del suo pensiero, ma soprattutto il suo modo di porsi verso gli altri pensieri esistenti. Uomo di confine, che non ha invaso i confini e che non si è mai chiuso in un confine teorico, pur sviluppando molto pensiero teorico con la passione che il titolo del libro ci ricorda. Tra gli autori, oltre ad Andrea Baldassarro che l’ha anche curato, Catherine Chabert, Franco Conrotto, Amalia Giuffrida, André Green, Litza Guttieres-Green – che parteciperà alla presentazione -, Lorena Preta, Lucio Russo, Giuseppe Squitieri, e una straordinaria intervista a Green di Fernando Urribarri, con la quale il lettore …

Leggi tutto

La passione del pensiero. Giovanni Hautmann. Pisa 29 settembre 2018 🗓

PISA Sabato 29 settembre 2018 Gipsoteca di Arte Antica dell’Università  ore 10.00-17.00 LA PASSIONE DEL PENSIERO. GIOVANNI HAUTMANN A un anno di distanza dalla scomparsa di Giovanni Hautmann questa giornata intende rendere omaggio al suo pensiero, contributo fondante di molti sviluppi attuali della psicoanalisi. Cercheremo di attraversare i percorsi teorici di una mente feconda che trasmette la passione per il pensiero e tramanda così il desiderio di una continua ricerca che si muove tra il rigore analitico e la libertà di oltrepassare i confini del già dato. L’intento di questa giornata è creare unoi spazio di dialogo tra il pensiero di Giovanni Hautmann all’interno della psicoanalisi italiana e altre culture psicoanalitiche europee. Comitato Scientifico: Gabriela Gabbriellini, Anna Luperini, Simona Nissim, Antonella Sessarego, Raffaella Tancredi, Maria Grazia Vassallo   Partecipano: Gregorio Hautmann, Chiara Aurora Gagliano, Paolo Benedettini, Francesco Conrotto, Sesto Marcello Passone, Alberto Meotti, Jeanne Magagna   Iscrizione: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfGc8W2BBszcFOz_LrDauKrkGkpDMjLsaU6atxVaR8UgJ4PtQ/viewform?c=0&w=1 Locandina La passione del pensiero

Leggi tutto

Costruzioni. Interpretazioni nella clinica contemporanea. Firenze 15 settembre 2018 🗓

  Seminario interassociativo 2018 SPI/Centro Psicoanalitico di Firenze (CPF), Associazione Fiorentina di Psicoterapia Psicoanalitica (AFPP), AMHPPIA – Centro Studi Martha Harris, Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica (SIPP) Firenze 15 settembre 2018 Ore 9.00-17.00 Educatorio di Fuligno- Sala Blu Via Faenza 48   COSTRUZIONI. INTERPRETAZIONI NELLA CLINICA CONTEMPORANEA Costruzioni e interpretazioni sono temi al centro della teoria e della tecnica psicoanalitica fin dalle sue origini, tanto che con questi termini si potrebbe caratterizzare l’intera psicoanalisi: la messa in evidenza del senso latente di un materiale psichico (interpretazione), il tentativo durante la cura di una elaborazione destinata essenzialmente a ricostruire parte della storia infantile (costruzione). Concetti cardine di cui cercheremo di esplorare  le evoluzioni nella clinica psicoanalitica contemporanea. È possibile utilizzarli così come li troviamo definiti nella teoria freudiana? Come è cambiato, se è cambiato, il modo in cui oggi gli psicoanalisti usano questi concetti nella clinica? Partecipano: Maurizio Balsamo, Paola Marion, Irene Ruggiero, Fiorella Monti, Adriana Gagliardi, Antonella Sessarego BROCHURE-Costruzioni-2018 Scarica Locandina Per Iscrizione: Costruzioni. Interpretazioni. Nella clinica contemporanea

Leggi tutto

Boccanegra L. (2018) Per Giovanni Hautmann

Testo della relazione di Luigi Boccanegra presentata al convegno “Il pensiero di Giovanni Hautmann”.* Firenze, sabato 19 maggio 2018 *Chi scrive ha cercato di mantenere allo scritto il carattere conversativo che ha avuto l’incontro, in sintonia con il contributo delle testimonianze riportate. Devo ai contributi riferiti poi nel corso della mattinata da A.Marzi, N.Landi e A.Suman il fatto di essermi chiarito meglio le settimane seguenti e di essere stato in grado di scrivere quanto avevo esposto “a braccio” per l’occasione. Il testo non contiene un aneddoto di carattere “migratorio” raccontato in chiave anti-leghista sul tema caro alla  scolastica medioevale dei quattro trascendentali (il bello, il buono, il vero, il giusto). Espresso nel lessico dialettale degli infermieri aveva senso soltanto se comunicato al momento in quella sede (Educatorio del Fuligno).   “La parola è per metà di colui che parla…”  (Jean Starobinski, Archinto, 2013). Vi ringrazio molto perchè è un grande onore per me essere stato invitato ad intervenire con un contributo personale in un’occasione così vostra come questa di oggi. Ho con me un corpo …

Leggi tutto

Suman A. (2018) I seminari di gruppo di Giovanni Hautmann

Testo della relazione di Antonio Suman presentata al convegno “Il pensiero di Giovanni Hautmann”.   Firenze, sabato 19 maggio 2018                            PREMESSA STORICA  30 anni fa nel dare inizio, con un primo editoriale, alla rivista Contrappunto, rivolgevo un ringraziamento a Giovanni Hautmann per il suo importante contributo alla formazione della AFPP iniziato negli anni 70 e proseguito per molti anni. I membri del Gruppo Fiorentino di Psicoterapia Psicoanalitica, poi trasformato in AFPP, si incontravano mensilmente presso la Biblioteca dell’Ospedale Psichiatrico di San Salvi, per i seminari clinici da lui condotti. Era un momento importante perché costituiva una mattinata di riflessione che interrompeva l’operare quotidiano conferendo un senso “altro” al nostro lavoro. Un’ottica psicoanalitica applicata in setting non tradizionali e con pazienti di diverse patologie, anche psicotiche. Niente poteva essere dato per scontato, c’erano una prassi e una tecnica tutte da trovare. Era una ricerca che aveva il sapore dell’esplorazione di nuove possibilità operative cliniche. Non si trattava propriamente di un lavoro di supervisione …

Leggi tutto

Saraò G. (2018) Sul pensiero di Giovanni Hautmann

  Testo della relazione di Giuseppe Saraò presentata al convegno “Il pensiero di Giovanni Hautmann”.   Firenze, sabato 19 maggio 2018 “Non molto tempo fa, in compagnia di un amico silenzioso e di un poeta già famoso, feci una passeggiata in una contrada estiva in piena fioritura. Il poeta ammirava la bellezza della natura intorno a noi ma non ne traeva gioia. Lo turbava che tutta quella bellezza era destinata a perire, che col sopraggiungere dell’inverno sarebbe scomparsa: come del resto ogni bellezza umana, come tutto ciò che di bello e nobile gli uomini hanno creato o potranno creare. Tutto ciò che egli avrebbe altrimenti amato e ammirato gli sembrava svilito dalla caducità cui era destinato”. (Freud, 1915)  Freud ha scritto pagine memorabili sulla caducità, sull’inquietante necessità umana di contemplare qualcosa di immensamente più grande di noi, ma che ridefinisce e da senso alla nostra esistenza, e su come gli uomini siano costretti a confrontarsi con la transitorietà, con la finitezza e la precarietà che ci espongono spesso all’esperienza del lutto, e nello stesso tempo …

Leggi tutto

Marzi A. (2018) Il pensiero di Giovanni Hautmann. Alcune linee guida introduttive

Testo della relazione di Andrea Marzi presentata al convegno “Il pensiero di Giovanni Hautmann”. Firenze, sabato 19 maggio 2018 Questo intervento prende spunto da un lavoro, molto più esteso, che è stato presentato in pubblico e poi pubblicato su “Contrappunto” qualche tempo fa a firma del sottoscritto e di Gregorio Hautmann. Ad esso si rimanda per ulteriori approfondimenti. Nel panorama della psicoanalisi italiana, sul piano storico-dinamico, Giovanni Hautmann appare inserirsi nel filone che, partendo dai primi pionieri della disciplina in Italia, Musatti in testa, vira nel filone kleiniano (con Fornari, per es.), percorrendolo intensamente per poi corroborarlo e rinnovarlo con le acquisizioni Bioniane, che Hautmann, insieme con pochi altri (Corrao, per es.) ha con decisione contribuito a diffondere e ad ampliare con originalità. E’ lui stesso (Hautmann, 2002) che sottolinea come la sua formazione sia stata caratterizzata sia dallo studio e rivisitazione di Freud sia dal rapporto con autori che hanno formulato nuovi modelli descrittivi della mente, con nuove modalità teorico-cliniche e nella pratica analitica. Tra queste idee guida ce ne sono alcune fondamentali. Una …

Leggi tutto

Meucci P. (2018) Presentazione del Convegno “Il pensiero di Giovanni Hautmann”

Testo della relazione di Paolo Meucci presentata al convegno “Il pensiero di Giovanni Hautmann”.   Firenze, sabato 19 maggio 2018 È con vero piacere che oggi coordino questa giornata di lavori dedicati a Giovanni Hautmann, del cui pensiero teorico e del cui lavoro con  gruppi ed istituzioni ci parleranno i relatori.  Da parte mia penso sia utile –per introdurre questa mattinata- riportare innanzitutto alcuni punti della sua biografia.  Hautmann è nato nel 1927 a Firenze, città dove si è laureato in Medicina, dove ha svolto la sua attività psicoanalitica e dove è infine morto nell’ottobre  dell’anno passato. Città che per i suoi 80 anni gli aveva per altro tributato un partecipato riconoscimento. Nell’intervista che ho avuto il piacere di fargli anni fa per Spiweb, raccontava di come alcune esperienze iniziali di lavoro a Firenze avessero influenzato il suo successivo percorso analitico. In questa città fondò e diresse il Centro Medico Psico-Pedagogico e parallelamente il Servizio di Osservazione per Minori del Ministero di Grazia e Giustizia. È lì, nel lavoro con questi bambini e adolescenti e …

Leggi tutto

Seminari 2018

Centro Psicoanalitico di Firenze Calendario Scientifico 2018 Gli eventi contrassegnati da asterisco* sono riservati ai soci, gli eventi aperti all’esterno sono di colore rosso. Sul sito saranno costantemente aggiornate le informazioni su ogni evento. Gennaio Sabato 13 Gennaio Evento CPF aperto all’esterno La diagnosi / Le diagnosi Interviene Antonello Correale Sabato 20 Gennaio Giornata Scientifica Nazionale* Venerdì 26 Gennaio ore 17.30 Saletta ETS Editori Pisa Paola Freer presenta il libro La morte dentro la vita di Rossella Valdrè ne discute con l’autrice Adriano Fabris (Professore di Filosofia Morale Università Di Pisa) Febbraio Sabato 3 Febbraio Evento Nazionale SPI Firenze Educatorio di Fuligno Menti migranti, Menti adolescenti Tra sradicamenti e radicalizzazioni Intervengono: Anna Nicolò, Jalil Bennani, Lorena Preta, Virginia De Micco, Denis Hirsch, Clelia De Vita, Anna Migotto, Stefania Miretti, Fabio Castriota, Alfredo Lombardozzi, Massimo Vigna-Taglianti Giovedì 15 Febbraio ore 21 Assemblea ordinaria CPF* Sabato 24 Febbraio CPF Gabriella Gabriellini e Maria Grazia Vassallo presentano: Bion on the movie Frammenti del film incompiuto su Bion(posti limitati, è necessaria l’iscrizione, per informazioni scrivere a gabrigabbriellini@katamail.com) Marzo Giovedì 1 Marzo ore 21.15 CPF …

Leggi tutto

Adottare – Pisa, 9 Giugno 🗓 🗺

Sabato 9 giugno Gipsoteca di Arte Antica dell’università di Pisa Piazza S. Paolo all’Orto 20 Pisa ore 9.30-13.00 Adottare, un concetto cardine su cui si articolano alcuni principi del metodo analitico: ascolto, ri-narrazione, incontro con l’Altro, ignoto. Accogliere un bambino con il suo mondo interno così come un affetto nuovo che si presenta in noi, richiama la capacità di disporsi alla creazione di nuovi legami mentali. Esploreremo le possibili applicazioni e implicazioni di questo concetto osservandolo da un vertice psicoanalitico e dalla prospettiva del diritto. Intervengono Gabriela Gabriellini (Psicoanalista SPI) Simona Nissim (Psicoanalista SPI) Milena Balsamo (Consigliere di Cassazione) Marco Mastella (Psicoanalista SPI) Coordina Arianna Luperini (Psicoanalista SPI) Per Iscrizione Scarica Locandina

Leggi tutto