Psicoanalisi e dintorni
Lascia un commento

La questione online. Problemi e opportunità (2021) a cura di Stefania Marinelli, Pietro Roberto Goisis e Silvio A. Merciai. Recensione di Maria Ponsi

 

Non c’è ambito sociale che in questi anni di pandemia non abbia dovuto fare i conti con gli effetti, sia positivi che negativi, generati dalle relazioni a distanza mediate dalle tecnologie digitali. L’ambito delle psicoterapie è uno di questi.

A pubblicare una ricognizione sull’argomento dedicata allea diffusione delle terapie online durante la pandemia è, non a caso, una rivista che da anni pubblica online e ad accesso libero, testi di psicologia, psicoterapia e psicoanalisi di gruppo, Funzione Gamma, curata da S.Marinelli e C.Neri.

Il testo, intitolato La pandemia e la terapia online è dunque, come tutti i testi di questa rivista, un’opera accessibile online e scaricabile come file pdf. Lo hanno curato due colleghi della Società Psicoanalitica Italiana, Italiana, R.Goisis e S.Merciai, entrambi già autori di varie pubblicazioni su temi di psicoanalisi (v. R.Goisis autore di Nella stanza dei sogni e, con A.Moroni, di Psychoanalytic Diaries of Covid-19 Pandemic e S.Merciai autore, con B.Cannella, di La psicoanalisi nelle terre di confine. Tra psiche e cervello).

La pandemia e la terapia online è un’opera realizzata con grande cura sia per quanto riguarda l’organizzazione dei numerosi contributi (circa una trentina) sia per quanto riguarda l’agevole fruibilità online dei testi e dei link ad essi collegati.
Nella prima parte, all’introduzione di S.Marinelli fanno seguito un articolo di G.Gabbard sulla trasformazione della pratica analitica nell’era del Covid e un articolo di B.Duez, sui cambiamenti avvenuti nel corso della pandemia nella gestione di un programma di formazione allo psicodramma di gruppo.

La seconda parte, intitolata La questione online. Problemi e opportunità, è articolata in cinque sezioni. Nella prima (Come siamo arrivati fin qua) Goisis, Merciai e Lauro tracciano le tappe attraversate dalla diffusione delle terapie online nel mondo prima della pandemia.

Nella seconda sezione (La pandemia Covid-19: un anno di esperienza online) vengono analizzate le riflessioni sviluppate via via che la pratica online si moltiplicava; fra queste un’intervista a S.Bolognini sulla sua esperienza sia istituzionale (come presidente prima della SPI e poi dell’IPA) che clinica. N.B. l’intervista è stata realizzata sulla piattaforma zoom, ed è direttamente accessibile come video-intervista.

Nella terza sezione (Riflessioni teoriche) Merciai, Goisis, Migone, Moscarella, Nicoli e Cannella discutono sulle peculiarità delle psicoterapie online. N.B. Anche in questa sezione uno dei testi è una video-intervista (a M.Maheu, un’esperta di tele-salute) accessibile sul canale YouTube.

Nella quarta (L’esperienza clinica) e nella quinta sezione (Dall’altra parte dello schermo) sono raccolti vari testi più direttamente concernenti l’esperienza clinica, sia dal lato del curante che dal lato del paziente.

L’opera si conclude con due capitoli, Il nostro Book fotografico. Immagini dai setting, una serie di fotografie di studi di vari colleghi nelle quali è inquadrato lo strumento – computer, tablet, cellulare – al centro dei nuovi setting da remoto e Postfazione: uno sguardo tra le reti, in cui i due curatori spiegano come hanno organizzato i vari contributi e raccontano le riflessioni sviluppate nel corso di questa esperienza.

Scarica l’e-book

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.