Film
Lascia un commento

The Special Need di Carlo Zoratti

THE-SPECIAL-NEED-locandina-471x250

The special need, storia di Enea alla ricerca di una fidanzata

Documentario di Carlo Zoratti selezionato ai Festival di Locarno, Dok Leipzig e CPH : DOX di Copenaghen.

 In programmazione al cinema Stensen fino a giovedì 10 aprile

La storia di Enea: trent’anni, un lavoro e un problema. Anzi: più che un problema, una necessità. Una necessità speciale: fare (finalmente) l’amore. Enea ha anche due amici, Carlo e Alex, fermamente decisi ad aiutarlo. A prenderlo sottobraccio con allegra dolcezza. Se non è facile realizzare i propri sogni, non è certamente facile realizzare quelli degli altri. E il sogno di Enea, impigliato nella rete dell’autismo, richiede una manutenzione delicatissima. Basteranno un piccolo viaggio e una grande complicità tutta maschile per creare le giuste condizioni? Documentario on the road, ma prima ancora potente indagine sentimentale, The Special Need racconta la normalità della diversità senza mai salire in cattedra e senza mai perdere di vista la leggerezza della narrazione. Una leggerezza densa, a tratti poetica, dentro cui ognuno può riconoscere gli entusiasmi, i dubbi e le fragilità della vita quotidiana.

“Sessualità e disabilità: il tema di fondo è così forte, così ingombrante, che molti spettatori non riusciranno a vedere tutto il resto – spiega il regista – Non vedranno che The Special Need, fondamentalmente, parla di amicizia e di relazioni emotive. È proprio l’amicizia che, in alcuni casi, ha disorientato il pubblico dei focus group: testando le reazioni al film, ho notato che spesso risultava strano un rapporto come quello fra me, Alex ed Enea. Risultava strano che un ragazzo autistico avesse attorno a sé non solo i familiari e i terapisti, ma degli amici, con tutte le dinamiche che l’amicizia comporta. Ora: non so perché ci si immagini un orizzonte quotidiano tanto chiuso, ma so che il rapporto fra me, Alex ed Enea è l’anima autentica del film. Il suo motore, la sua scintilla. E non ho sentito il bisogno di spiegare agli spettatori, magari con una voce fuori campo, tutto ciò che sta a monte della prima inquadratura. Da quando un’amicizia va spiegata?”

Orari:

martedì 1 aprile
ore 17.00 e 21.00
a seguire, incontro con Ivana Pili (psicologa) e i ragazzi di Trisomia 21
mercoledì 2 aprile
ore 17.00 e 21.00
giovedì 3 aprile
ore 17.00 e 18.40
venerdì 4 aprile
ore 16.40 e 20.30
domenica 6 aprile
ore 18.40 – a seguire incontro con il regista
ore 21.00 – con introduzione e commento a seguire del regista
martedì 8 aprile
ore 16.40
mercoledì 9 aprile
ore 18.40 e 22.30
giovedì 10 aprile
ore 16.40 e 20.30

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.