Autore: redazione

Maestro S. (2019)Psicoanalisi e Istituzione

Testo della relazione presentata al convegno “Il contributo della psicoanalisi nei servizi di salute mentale per minori” Firenze 26.01.2019   Psicoanalisi e Istituzione Tra  i  molti  psicoanalisti  che  si  sono  occupati  del  lavoro  nelle  istituzioni,  sceglierò    per    il  mio contributo di oggi  Kaes  e il suo modello di psiche.   Secondo Kaes  “la psiche è strutturalmente organizzata come un insieme di gruppi “: la  rete  delle  identificazioni,  la  struttura  distributiva  permutativa  e  drammatica  dei  fantasmi originari  interni,  le  istanze  dell’apparato  psichico e  specialmente  l’Io. i  sistemi  di  relazione  d’oggetto,  l’immagine  del  corpo,  l’orda  originaria….”(Kaes  1999  pg  123)  formerebbero dei   gruppi interni e l’attività psichica,  rappresentazioni, affetti e oggetti)  si costituirebbe  sulla base  di legami di aggregazione o disaggregazione tra le singole entità gruppali”. l’Istituzione allora  potrebbe  essere  modellizzata  come  una  serie  di  gruppi interni , costituiti dalle singole unità di lavoro, articolate sulla base dei compiti istituzionali  cui sono preposte . Seguendo questo modello le diverse unità operative che compongono una Istituzione Curante, nel mio caso la Fondazione Stella Maris, potrebbero allora  …

Leggi tutto

Galeota M. (2019) Dare senso all’urgenza

Testo della relazione presentata al convegno “Il contributo della psicoanalisi nei servizi di salute mentale per minori” Firenze 26.01.2019 L’esperienza di lavoro in una U.O. di Neuropsichiatria Infantile di un’Azienda Ospedaliera ha promosso un continuo confronto con carenza di personale a vari livelli, carenza di risorse, difficoltà a reperire materiale testologico e difficoltà anche per esami strumentali e di laboratorio.  Naturalmente, contestualmente a queste difficoltà, si sono evidenziate tutte le complessità della sofferenza dell’utenza. Sembrava che i minori incontrati, bambini e adolescenti, ma anche i genitori, singoli o in coppia, proponessero la stessa condizione di carenza di risorse, a volte   risorse da andare a scovare, riorganizzare o semplicemente presentare in quanto non viste o valutate. Vorrei ricordare le parole di S. Freud (1905, Psicoterapia, vol IV, pag.430 OSF Boringhieri, Torino): “…noi medici non possiamo rinunciare alla psicoterapia per la semplice ragione che l’altra parte coinvolta nel processo di guarigione – e cioè il malato – non ha l’intenzione di rinunciarvi…..Vi è un fattore dipendente dalla disposizione psichica dei malati che interviene, senza intenzione da …

Leggi tutto

Meucci P. (2019) Introduzione al convegno “Il contributo della psicoanalisi nei servizi di salute mentale per minori”

Testo della relazione presentata al convegno “Il contributo della psicoanalisi nei servizi di salute mentale per minori” Firenze 26.01.2019 Come è stato da più parti sottolineato, in questi decenni è assai mutata la rilevanza e la presenza della psicoanalisi sia all’interno delle discipline psy che nei servizi della salute mentale.  È mutato il clima culturale, abbiamo subito una velocizzazione nelle pratiche sociali, sono cambiate le modalità diagnostiche e di cura, si è imposto il paradigma biologico, è cambiata la politica sanitaria (con l’aziendalizzazione, le scarsità di risorse) … Tutto vero, ma se la psicoanalisi ha perso lo spazio ed il riconoscimento che aveva -sia come modello teorico che come intervento di tipo tecnico- ed è poco presente nei servizi, ciò accade anche perché, da una parte il paradigma psicoanalitico è stato utilizzato a volte in maniera impropria -colmando il vuoto di discipline e saperi che ancora non avevano una loro fisionomia definita- e dall’altra perché l’offerta psicoanalitica non si era abbastanza confrontata con i cambiamenti in corso. Bolognini (2018) in un recente volume scrive “Il …

Leggi tutto

Seminari gennaio – luglio 2019

Programma Scientifico  Gennaio – Luglio 2019 Gennaio Sabato 12 – Evento CPF  aperto all’esterno Auditorium dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze  Via Folco Portinari 5r  ore 9.30/13.30  Oltre le colonne d’Ercole Rivista Interazioni 1/2018  Intervengono: Antonello Correale, Giacomo Tessari, Franco Sirianni, Andrea Bencini, Pippo Saraò Giovedì 17 ore 21.15 CPF Maria Ponsi Cambiamenti del discorso psicoanalitico nel dialogo con le neuroscienze (riservato soci CPF)  Sabato 26   Evento CPF aperto all’esterno Educatorio di Fuligno ore 9.30/13.30 Il contributo della psicoanalisi nei Servizi di Salute Mentale per minori  Intervengono Mirella Galeota, Sandra Maestro, Marco Armellini, Paolo Meucci                                       Febbraio  Sabato 2  Giornata ScientificaNazionale SPI (riservato soci SPI) Giovedì7 ore 21 Assemblea ordinaria CPF ( riservato soci CPF) Sabato 9 – Domenica 10  3° Dialogo Internazionale Bologna Sviluppo del senso di Sè nel processo psicoanalitico: Questioni di tecnica Giovedì 16 – Domenica 17  Convegno Napoli Variazioni di setting: la psicoanalisi di coppia e famiglia Martedì 19 Centro Psicoanalitico di Bologna ore 21 Incontro con Howard …

Leggi tutto

“Prendersi cura” Roma dicembre 2018 – novembre 2019 🗓

15/12/2018, 09/02/2019, 01/03/2019, 26/10/2019, 30/11/2019 Istituto della Enciclopedia Italiana e Società Psicoanalitica Italiana Prendersi cura  Progetto di Anna Nicolò e Lorena Preta Leggiamo dal vocabolario Treccani come primo significato di cura: cura s. f. [lat. cūra]. – 1. a. Interessamento solerte e premuroso per un oggetto, che impegna sia il nostro animo sia la nostra attività.   Partiamo da questa definizione che implica una distinzione netta tra un soggetto, erogatore della cura e un oggetto al quale la cura viene applicata per cercare di specificare i due termini presi in considerazione. In un momento storico come quello attuale appare difficile persino individuare un soggetto che sia sufficientemente integro e non frammentato, dislocato, disorientato come quello che vediamo apparire sulla scena soprattutto del mondo Occidentale. A questa provvisorietà e sofferta aleatorietà del soggetto si contrappone un oggetto che sembra anch’esso oltre che incerto e imprevedibile, continuamente fluttaunte e cangiante immerso in un mondo virtuale che lo rende inafferrabile. I nuovi sistemi di comunicazione, le nuove tecnologie, hanno cambiato radicalmente il nostro vissuto del corpo che fa fatica ad adattarsi alle nuove …

Leggi tutto

Il cervello musicale. Il mistero svelato di Orfeo. Dialogo con Daniele Schön

Dialogo con Daniele Schön su Il cervello musicale. Il mistero svelato di Orfeo   A cura di Gabriele Zeloni Venerdì 14 dicembre 2018, presso la Biblioteca delle Oblate a Firenze nella rassegna Leggere per non dimenticare ( vedi programma completo) curata da Anna Benedetti, è stato presentato il libro Il cervello musicale. Il mistero svelato di Orfeo (Bologna, Il Mulino, 2018) di Daniele Schön, con l’autore in sala e Luca Berni in qualità di presentatore. Nel centro storico di Firenze la bellissima struttura delle Oblate, centro polifunzionale di ultima generazione, con il suo bellissimo chiostro e la meravigliosa terrazza panoramica dalle mille visuali mozzafiato, ospita nella sua splendida Biblioteca  la nutritia rassegna Leggere per non dimenticare della preziosissima Anna Benedetti. Chiamata con affettuosa riverenza cittadina “La Signora dei libri”, Anna Benedetti dirige questa rassegna dal 1995. Quando arrivo in biblioteca, con il compito ben in mente di intervistare l’autore per conto del nostro Centro Psicoanalitico, ho in mano il libro, farcito di molti fogli con appunti e le venticinque domande che mi sono segnato. Mi siedo e  guardo …

Leggi tutto

Viaggio nella terra dei sogni. Dialogo con Maurizio Bettini

Dialogo con Maurizio Bettini intorno a Viaggio nella terra dei sogni A cura di Chiara Matteini Oh Dio, potrei star chiuso in un guscio di noce e credermi re dello spazio infinito, se non fosse che faccio brutti sogni   (Shakespeare, Amleto, Atto II, Scena 2) Flectere si nequeo superos, Acheronta movebo (Virgilio, Eneide,  Exergo all’Interpretazione dei sogni) Venerdì 11 gennaio 2019, in occasione della presentazione di Viaggio nelle terra dei sogni (Bologna, Il Mulino, 2017) nella rassegna Leggere per non dimenticare curata da Anna Benedetti (vedi il programma completo) abbiamo colto l’occasione per dialogare con Maurizio Bettini, filologo classico e scrittore, intorno al sogno, questo oggetto misterioso, che ha attraversato le epoche umane mantenendo inalterata la sua misteriosa carica enigmatica. E’ interessante come ultimamente si moltiplichino nello spazio culturale le opere che, a vario titolo e da varie prospettive, osservano l’universo dei sogni. Il viaggio proposto da Bettini ci conduce attraverso le diverse teorie dei sogni e dei sognatori che si sono succedute nella cultura occidentale. Evento fondamentale anche nella vita degli antichi, il sogno rappresentava un …

Leggi tutto

La potenzialità psicotica. Uno strumento di lettura attuale Firenze 23 febbraio 🗓

  Piera Aulagnier propone l’idea dell’esistenza di un “delirio primario” che contemporaneamente nega il maschile e la funzione paterna generante  e al contempo interdice ogni possibilità di testimoniare questa negazione, che così procede silente tra più generazioni. Partendo dal pensiero di Piera Aulagnier si sviluppa nella proposta di Marina Breccia una rivisitazione ed una riproposizione attuale di questa realtà clinica che Aulagnier descrive come potenzialità psicotica  e che ha una profonda impronta transgenerazionale. Su questo tema dialogheranno, moderati da Antonella Sessarego, Marina Breccia e Stefano Bolognini   FIRENZE Sabato 23 febbraio 2019 Educatorio di Fuligno – Sala Blu   LA POTENZIALITÀ PSICOTICA Uno strumento di lettura attuale   MARINA BRECCIA STEFANO BOLOGNINI Chair ANTONELLA SESSAREGO Locandina evento Iscrizione all’evento

Leggi tutto

Il contributo della psicoanalisi nei servizi di salute mentale per minori. Firenze 26 gennaio 2019 🗓

Questa iniziativa si inserisce all’interno delle iniziative del Centro Psicoanalitico di Firenze volte a favorire scambio e collaborazione con gli operatori che lavorano nei servizi della salute mentale. In questa giornata vorremmo confrontarci sul contributo che la psicoanalisi può offrire nella presa in carico terapeutica e riabilitativa di bambini e adolescenti all’interno dei Servizi pubblici. In un contesto in cui, da una parte gli operatori debbono far fronte alle note difficoltà relative all’aziendalizzazione, alle scarse risorse, ai grandi numeri di utenti e dall’altra il pensiero psicoanalitico è stato in gran parte marginalizzato, vorremmo capire se vi sono gli spazi per pensare e lavorare psicoanaliticamente all’interno dei Servizi. Questo cosa significa quando si fa diagnosi e si stabilisce un percorso terapeutico? Come è possibile utilizzare la psicoanalisi quando siamo mossi dall’urgenza del “fare”, del dovere prendere decisioni in situazioni di “crisi”? Quale contributo può dare la psicoanalisi nei percorsi terapeutici e riabilitativi  per quelle patologie le cui linee guida prevedono l’esclusione della terapia psicoanalitica? Su questi ed altri temi verteranno le relazioni degli psicoanalisti chiamati a …

Leggi tutto

“Variazioni di setting: la psicoanalisi di coppia e famiglia” Napoli febbraio 2019 🗓

3° Congresso Internazionale Psicoanalisi di coppia e famiglia Napoli 14-17 febbraio 2019   La Commissione Psicoanalisi della Coppia e della Famiglia (COFAP) della Associazione Psicoanalitica Internazionale (IPA) propone questo Evento a distanza di quattro anni dal Primo Congresso Internazionale, che si è tenuto a Buenos Aires nel 2013 sul tema della Diagnosi e a due anni dal Secondo Congresso Internazionale che ha invece avuto luogo a Madrid nel 2015 sull’Interpretazione. Il tema che proponiamo in questa occasione è«Variazioni di Setting: la Psicoanalisi della Coppia e della Famiglia». La sede di Napoli è stata scelta dalla Società Italiana di Psicoanalisi della Coppia e della Famiglia (PCF) per ricordare un evento internazionale avvenuto sempre a Napoli nel 2000, circa venti anni fa, voluto da Anna Nicolò e Gemma Trapanese, che raccolse all’epoca i primi pionieri del trattamento psicoanalitico delle famiglie. La Psicoanalisi, nata come cura della parola all’interno di una relazione a due fra analista e paziente adulto, ha introdotto variazioni del setting importanti con il trattamento dei bambini, degli adolescenti e dei gruppi. A partire dalle …

Leggi tutto