Autore: redazione

Oltre le colonne d’Ercole. Rivista Interazioni 1/2018 Firenze 12 gennaio 2019 🗓

  Centro Psicoanalitico di Firenze In collaborazione con Centro Ricerca Psicoanalitica Coppia-Famiglia Firenze L’iniziativa prende spunto dalla presentazione dell’ultimo numero della rivista Interazioni “Oltre le colonne d’Ercole: i gruppi e la gruppalità nei sistemi di cura” a cura di Giuseppe Saraò e Giacomo Tessari. La rivista sin dalla nascita (1990), ha come interesse centrale la “clinica e la ricerca psicoanalitica su individuo-coppia-famiglia”. Da sempre la rivista ha il compito di affinare una ricerca di modelli teorici psicoanalitici che si possano applicare alla clinica dell’individuo, delle coppie, delle famiglie, ampliando le conoscenze psicoanalitiche soprattutto per i cosiddetti casi difficili che s’incontrano nei contesti di cura istituzionali. Nell’ultimo numero (a cura di G. Saraò, G. Tessari), il tema monografico verte su una riflessione sui i gruppi e la gruppalità nei sistemi di cura e come tutto questo influisca sulla progettualità con pazienti problematici in ambito istituzionale. La mattinata vuole creare l’opportunità di ripensare ai servizi oggi, alle difficoltà di coniugare il paradigma gruppale con l’intervento personalizzato, alla grande fatica degli operatori nel lavorare in un’ottica gruppale senza perdere …

Leggi tutto

Stefano Bolognini Socio Onorario del Centro Psicoanalitico di Firenze 🗓

Conferimento della carica di Socio Onorario del Centro Psicoanalitico di Firenze Conferire la carica di Socio Onorario alla persona di Stefano Bolognini significa valorizzare uno stile relazionale, un modo raffinato e rispettoso di stare alla pari tra Colleghi. Da anni Stefano Bolognini si distingue per una produzione scientifica ricca e creativa che racconta di una passione costante verso la clinica e l’incontro con l’altro, con una prosa da grande scrittore. Ma accanto a questo Stefano ha avuto sempre una grande attenzione alle istituzioni psicoanalitiche (presidente S.P.I, 2009-2013), dimostrando che è possibile impegnarsi nel lavoro istituzionale senza perdere la passione per la ricerca e la clinica. E’ il primo italiano ad essere stato per 4 anni presidente dell’International Psychoanlitical Association (2013-2017 ), dove ha portato, con grande tenacia e applicazione, idee nuove che hanno ricevuto grande attenzione nel difficile panorama internazionale. In un mondo in cui si ricostruiscono le frontiere tra stati, Bolognini rappresenta una dimensione laica, aperta al nuovo, che valorizza e coglie le differenze teoriche-cliniche senza mai rinunciare a tessere con leggerezza, dove è …

Leggi tutto

The Cleaner. Marina Abramović a Palazzo Strozzi

Marina Abramović The Cleaner Firenze Palazzo Strozzi 21 settembre 2018 – 20 gennaio 2019  Recensione a cura di Maddalena Pinucci Basta affacciarsi nel chiostro di Palazzo Strozzi per scorgere il furgoncino nero opaco in lamiera ondulata Citroën che ospitò e condusse in giro per il mondo Marina Abramović, il suo compagno d’arte e di vita Ulay e la loro canina Alba. Insieme dal 1977 portarono in giro la loro arte per tre anni, durante quello che loro chiamavano l’Art Vital / Detour il cui manifesto era: Nessuna dimora stabile. Movimento permanente. Contatto diretto. Relazione locale. Autoselezione. Superare i limiti. Correre rischi. Energia mobile. Nessuna prova. Nessun finale prestabilito. Nessuna replica. Vulnerabilità estesa. Esposizione al caso. Reazioni primarie. The Cleaner è metafora del passato, simboleggia il bisogno dell’artista di fare pulizia dopo 50 anni di carriera, una pulizia dell’animo che si esprime attraverso questa retrospettiva partita nel 2016 da Stoccolma e oggi a Firenze, dove Palazzo Strozzi ospita per la prima volta – speriamo non l’ultima – un’artista donna. La mostra, che parte dalla ‘Strozzina’ per …

Leggi tutto

Un film figlio del suo tempo. Rossella Vaccaro

Un film figlio del suo tempo Diario di una schizofrenica di Nelo Risi (1968) Rossella Vaccaro “Ero caduta al di là del pensiero e non ero più che vuoto e desolazione. Solo coloro che hanno perduto la realtà ed hanno vissuto nel paese inumano e crudele della Luce, possono veramente apprezzare la gioia della vita e comprendere il valore inestimabile della comunicazione umana”.  Renée (Anna) Il film di Nelo Risi, Diario di una schizofrenica, è indubbiamente figlio del suo tempo: siamo infatti nel 1968, anno in cui in Italia esplode il movimento sociale e politico che ha portato profondi cambiamenti in tutti gli ambiti della società italiana. Tra questi, quello della concezione della salute mentale è stato un cambiamento di grande portata. Già dal 1962 lo psichiatra Franco Basaglia aveva avviato, nell’ospedale psichiatrico di Gorizia, le prime esperienze ‘anti-istituzionali’, innovative e rivoluzionarie, nell’ambito della cura delle malattie mentali, l’inizio del trasferimento del modello di comunità all’interno dell’ospedale psichiatrico. Sempre del 1968 è anche la pubblicazione del suo libro L’istituzione negata. Rapporto da un ospedale psichiatrico …

Leggi tutto

Il ruolo del gruppo nel contesto istituzionale 17 novembre 2018

AUSL Toscana Centro DSMD e UFC SMA Nord Ovest Istituto italiano di Psicoanalisi di Gruppo IIPG Sabato 17 novembre 2018 Firenze IL RUOLO DEL GRUPPO NEL CONTESTO ISTITUZIONALE Ore 9.00-16.00 Aula Muntoni Ospedale San Giovanni di Dio Via di Torregalli 3 “Le Istituzioni sono sistemi complessi, plurali entro cui osserviamo differenti ambiti spazio-temporali: individuali, gruppali e istituzionali, che si mescolano continuamente tra di loro.  Corrao (1983) parla della presenza nell’Istituzione di una “forma e un contenuto sociale fantasticato” che influenza i rapporti sul piano delle fantasie e accomuna i membri dell’Istituzione. Questo contenuto porta con sé resti non elaborati di emozioni connessi al lavoro, che possono esprimersi in un malessere e suscitare richieste di aiuto. Si possono così produrre, talvolta, sensazioni di fatica, sconforto e disinvestimento per il lavoro in comune.  “Quello che ci preme considerare è che il campo costituito dalle emozioni del paziente e del suo gruppo tende a plasmare, a costituire, a indurre nell’équipe un campo in qualche modo corrispondente, secondo leggi e regole che solo in parte ci sono conosciute” (Correale, …

Leggi tutto

Come la realtà virtuale stravolge le categorie di spazio e di tempo. B. Guerrini Degl’Innocenti su Sanità 24

In quale modo le nuove tecnologie modificano, alterano e trasformano la percezione del mondo? A partire da questa domanda, indubbiamente centrale per chi si interroghi sulla contemporaneità, Benedetta Guerrini Degl’Innocenti sviluppa su Sanità 24, inserto de Il sole 24 ore, una riflessione che esplora il tema anche dal punto di vista delle nuove generazioni e delle acquisizioni sempre più numerose della letteratura clinica in proposito. Un intervento puntuale e interessante che ci ricorda la necessità di osservare la continua trasformazione di mondi e di percezioni che attraversiamo con lo spirito laico che abita la psicoanalisi nelle sue migliori interpretazioni. Aggiungiamo il link al sito de Il sole 24 ore per leggere l’articolo. Benedetta Guerrini Degl’Innocenti su sanità24

Leggi tutto

Dalla consultazione alla costruzione della relazione analitica. Roma 23-25 novembre 🗓

  Convegno Nazionale,  23-25 novembre 2018, Roma  Dalla consultazione alla costruzione della relazione analitica dal 23 al 25 novembre 2018 si terrà a Roma il Convegno Nazionale della Società Psicoanalitica Italiana dal titolo Dalla consultazione alla costruzione della relazione analitica, organizzato dalla Società Psicoanalitica Italiana con la collaborazione del Centro di Psicoanalisi Romano e del Centro Psicoanalitico di Roma. Ospite internazionale del Convegno sarà Christopher Bollas, figura di spicco dello “storico” gruppo degli Indipendenti Britannici. Link all’evento su spiweb scarica pieghevole-roma

Leggi tutto

“Ciak si gira” Siena ottobre – novembre 2018 🗓

Ciak si gira! Psicoanalisi al cinema Cinema Nuovo Pendola via S.Quirico, 13 Siena Da ottobre a novembre 2018 si svolgerà a Siena, presso la consueta sede del cinema “Nuovo Pendola” la decima edizione di incontri dal titolo “Ciak si gira”, imperniata sul rapporto fra Cinema e Psicoanalisi. L’evento è come sempre organizzato in collaborazione fra il Centro Psicoanalitico di Firenze e l’Associazione Senese di Psicoterapia Psicoanalitica, con il patrocinio del Comune di Siena.  La serie di incontri qui proposta, oramai giunta al dodicesimo anno, vedrà, come negli anni precedenti, la partecipazione di uno psicoanalista che assieme al pubblico guarda, ascolta e commenta un film, focalizzando la sua attenzione non solo sul film proiettato ma anche all’effetto che il film, e il suo commento al film, suscitano nel pubblico. Non si tratta cioè di spiegare l’opera cinematografica di turno dal punto di vista psicoanalitico né tanto meno di impartire una dotta lezione su un qualche argomento di psicoanalisi, ma piuttosto di favorire la percezione e l’ascolto degli echi interiori suscitati dalla visione stessa.  I film proiettati …

Leggi tutto

La diagnosi, le diagnosi. Firenze 27 ottobre 2018 🗓

  Centro Psicoanalitico di Firenze La diagnosi, le diagnosi. Setting e lavoro clinico nei contesti di cura istituzionali    Sabato 27 ottobre 2018, ore 9.30-13.30  Educatorio di Fuligno (sala Blu) via Faenza 48 Firenze  Il seminario fa parte di un progetto complesso che prevede un confronto continuo con le istituzioni di cura; quest’anno abbiamo previsto 2 incontri seminariali allargati. Il primo seminario si è tenuto il 18 gennaio 2018 (interventi di A. Correale , F. Piperno, V. Quattrocchi, M. De Berardinis, M. Armellini).    Abbiamo bisogno di istituzioni che nel tempo possano preservare una cultura clinica moderna e aperta, un confronto che veda al centro il piacere del lavoro clinico, che dia dignità e valore all’esperienza di incontrare l’altro senza pregiudizi e possa cogliere il valore della molteplicità dei punti di vista.  La finalità della iniziativa è di poter riflettere sui processi diagnostici e sul lavoro clinico, non solo semplicemente come una prestazione specialistica, ma come un processo di cura composto di vari passaggi e setting terapeutici, che nei casi difficili devono essere in- tegrati …

Leggi tutto

Muri da attraversare. Confini da esplorare

Mura, confini, passaggi, i paesaggi umani, tuttora, costruiscono costantemente barriere e confini, e i paesaggi interni, psichici riflettono un non dissimile confondersi di contatti e disconnessioni, di difese, forclusioni, fusioni e tentativi di integrazione. Da sempre l’uomo ha costruito mura per disegnare la realtà, da sempre un confine ha segnato il luogo immaginato del non ritorno, da sempre il tentativo di aggirare quel muro, di attraversarlo di ridisegnarlo, ha accompagnato il procedere del pensiero. E’ attorno a questa tematica che si intersecano diversi interventi di questo autunno sul sito del Centro Psicoanalitico di Firenze. Le mura sono quelle che costituivano il confine attorno all’area di San Salvi, un muro abbattuto negli anni dell’entrata in vigore della legge 180, a conquistare con fatica, contraddizioni, rotture, un contatto possibile con la realtà esterna. Di quell’esperienza e delle sue caratteristiche nell’area fiorentina ci parlano gli interventi di Giuseppe Saraò, Enza Quattrocchi e Bianca Pananti. Lo sguardo di due operatori che come giovani psichiatri hanno vissuto quei cambiamenti e quello di una psicoterapeuta esperta di autobiografie che ha cercato, …

Leggi tutto